Il sonetto di Marek

In viaggio da Budapesti
Ricordi misti a
Occhi pesti
I fari mesti
Illuminano la strada che non vorresti
Perché mentre vai ti chiedi perché non resti
 
Tra resti di cibo
 E cesti di odori
Spegni il tuo camion carico di merci e ti desti
E ti chiedi che paesaggi lontani e indifferenti sono questi
Ti vorresti fermare
E salteresti dogane per poterti sbrigare
 
In viaggio da Budapesti
Ricordi misti a
Occhi pesti
I fari mesti
Illuminano la strada che non vorresti
Perché mentre vai ti chiedi perché non resti
Annunci

4 pensieri su “Il sonetto di Marek

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...