Forza gnocca

dicono che io sia femminista

se femminista vuol dire che mi piace ricordarmi che dentro ho sia l’utero che la dignità, sì, sono femminista

sono femminista se è femminista scegliere con chi andare a letto

se fare sesso significa farlo con chi m’ha fatto battere il cuore, prima di bagnare le mutande

sono femminista se ho scelto qualche rara volta la follia del mio piacere senza pensare che non avrei ricevuto in cambio nessun ministero/posto in consiglio regionale

sono femminista se non ho mai concesso neanche una carezza per dovere, per soldi, per convenienza

e quanto sono femminista se mi fa schifo chi per zittire una donna le urla ‘vai a farti scopare’?

sono femminista quando sento che l’unico insulto per una stronza, una cretina, una deficiente, una senza cervello, un’idiota è sempre e soltanto ‘puttana’, mentre ai maschi si può dire stronzo, cretino, deficiente, senza cervello e idiota, senza passare per la loro vita sessuale

sono femminista – e tanto! – quando ripenso a mia madre e ai valori che mi ha trasmesso

e sono stata femminista in quelle volte che ho preferito continuare a stare in biblioteca all’università, con una matita tra i capelli e gli occhiali sul naso, piuttosto che uscire in corridoio a rimorchiare, passando prima per il bagno a ridarmi il rossetto?

e quando piango per la violenza, anche verbale, sulle donne o quando mi dispero e mi scandalizzo e mi indigno per l’infibulazione cosa sono? Sono femminista? O sono solo un individuo dotato di dignità e cervello pensante?

e quanto sono femminista se confesso che io sulle olgettine in fila per il letto del premier non ho mai sorriso compiaciuta? E non ho riso sui bunga bunga, il far girare la patonza e la barzelletta della mela?

Che poi mi sono guardata allo specchio. E’ vero, sono donna.
Lo dicono le mie forme, il ciclo mestruale, le ovaie, il seno.
Sono una donna, felicissima ed orgogliosa d’esserlo. Ma vi giuro che se fossi stata un uomo, se questa mattina mi fossi dovuta fare la barba e annodare la cravatta, anziché indossare i tacchi e infilare gli assorbenti nella borsa, beh, se fossi stata un uomo io vi giuro che questo post l’avrei scritto identico.

A me ‘forza gnocca’ nun m’ha fatto ride pe gnente.

 

Anna Eva Laertici

Annunci

6 pensieri su “Forza gnocca

  1. Un post che aiuta anche noi “maschi” a sentirci femministi.

    Si, intendo proprio “individui dotati di dignità e cervello pensante” .

    (PS: mi ha catturato la seconda riga)

  2. ero già convinta che tu fossi una grande e non avevo bisogno di conferme.
    comunque grazie per avermene date. sottoscrivo ogni riga, aggiungendo quello che ho scritto sul mio profilo fb: piuttosto che farmi scopare da questi qui, me la farei suturare.
    ciao AEL, complimenti ancora.

  3. Ma io vi voglio bene a tutti, esseri pensanti e dotati di dignità umana.
    A prescindere da quello che tenete nelle mutande. Perché quello che ho guardato nelle persone io è sempre stato solo ed esclusivamente se avevano cuore e cervello.

    Bacio a Simo, pillibus, stesa e Tommaso,
    AEL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...