bar d’angolo

sai quei bar di cui ti innamori?, li trovi per caso e in un attimo diventano tuoi. Il tuo bar, per sempre.

In centro, tra via Capo le Case e via Due Macelli, ce ne sta uno così

se lo smazzano in quattro, padre, madre e due figli a occhio gemelli
sai tipo i Tenenbaum?, una famiglia di.. come li vuoi chiamare?, di dissonanti, trasognati surrealisti, note stonate capaci di catturarti anche mentre celebri l’eucaristia della piadina o del tramezzo

Ti offrono i loro corpi, sudati e goffi, i tic, le congetture sugli umori più segreti dell’umanità – e della lattuga –

Ti danno pizzette, panini, coca-cole e crostatine. Ti servono una strana e potente poesia silenziosa già solo con la presenza, con la loro indifferente quotidianità baristica

Sono una nuvola, un’assurda magnifica visione. E tutti ci vogliono mettere la testa.

tt

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...