per una fenomenologia del venditore immobiliare

per una fenomenologia del venditore immobiliare – contributo1, 14 novembre 2010.

Il venditore immobiliare non gioca mai a pallone. Fa canottaggio lacustre alle 6 del mattino, anche d’inverno.

Il venditore immobiliare a pranzo mangia solo insalata con la feta. Alle cinque del pomeriggio, però, fiatella cognac mentolato.

Il venditore immobiliare tifa calcio, ma solo il lunedì mattina.

Il venditore-basista-mediatore immobiliare lo riconosci non dal nodo della cravatta, ma dai valori: atteggiamento, convinzione, stile.

Il venditore immobiliare è elegantemente eccessivo ed eccessivamente elegante.

Il venditore immobiliare è tuo amico e lo fa per te.

Il venditore immobiliare produce e la produzione per lui diventa una targa-premio sulla parete dell’agenzia.

Il venditore immobiliare chiede il minimo per sé e ti dà il massimo.

Il venditore immobiliare sulla scrivania c’ha Balzac, una barretta pesoforma e la foto di nonna.

Il venditore immobiliare è poco profeta, spesso blasfemo ma con classe.

Il venditore immobiliare di base è livoroso, perché in un’altra vita faceva il terzino e ancora lo sta scontando.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...