mentre le cose accadono

c’è chi toglie una tassa a tornata elettorale proponendo un populismo da interregionale; chi vola alto e si candida per un ballottaggio; chi non scopa, ha l’anima striminzita e canta vincero’ accanto a un imbecille col sigaro in bocca.

E poi ci sono le cose che accadono.

casa di cura Valle Fiorita, presidio sanitario del San Filippo Neri, 115 posti di lavoro a rischio. Una storia che accade, tra tante. I dipendenti, protestano sì in modalità consueta – sul tetto -, ma ci aggiungono le vuvuzela. Mentre sotto la Torrevecchia scivola via, curiosa, indifferente, irritata, attorno a Valle Fiorita il sottofondo è quello di una partita del mondiale sudafricano senza soluzione di continuità.

Rompono i coglioni, è un dato. Cercano di mantenere il lavoro, è un dato. La rottura di coglioni funziona come passaporta da attraversare sino in fondo per capire quello che stanno vivendo e la forza che hanno. Sono ore che stanno lì.

astanteria di uno studio medico, una signora di mezza età, deliziosa, stregata da mio figlio, dolce e pudica. Parlocchiamo di bimbi. Poi la signora si alza, tocca a lei, si muove lenta, incerta, a fatica.

La signora ha la sclerosi a placche. Lo studio medico è al primo piano, c’è l’ascensore ma lei – come gli altri pazienti – non può usarlo. Per farlo bisogna versare la quota al condominio, e “il capoccia” dello studio non lo ha fatto.

sc

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...