“Le nebbie di Kafka” – Opera aperta a contribuzione volontaria, romanzo d’appendice

parte prima, Prologo (divinità celtica oscura e abile, maestro di introduzioni e diverticoli)

“Era una notte buia e tempestosa là fuori ma a Lionzo non fotteva un granché, felice com’era dell’incontro acetisalicilico che aveva appena consumato al tavolo sei della locanda le “nebbie di Kafka”, noto rutto-bar, lounge/grange/solange disco-pub della bassa senese. Di fronte al mezzo litro inzuppato d’aspirina – cocente era infatti il suo stato febbrile – aveva sbattuto sguardo, omero e tramellino sul volto etereo, vitreo e scarabeo di Breside, principessa di Surum, piccolo principato limitrofo e un poco ipertrofico, in cerca d’amore e di poesia”.

Continua

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...