confessioni di una mente eccessivamente usa alla Rinocidina

Confesso che

Quando penso al sex-appeal dell’inorganico mi viene in mente Massimo Giletti

Che ho un biglietto di sola andata per Pescara – vado a speculare assieme a Zdenek sul 4-3-3 al tempo dei sumeri

Che immagino buone intenzioni solo quando sono dal pizzicarolo e chiedo ‘sottile prego’

Che spesso mi assento, ma ho la firma depositata in segreteria: posso giustificarmi

Che di interno collo posso ancora dire la mia

Che odio quelli che ‘sicuramente sono io che non mi sono spiegato’ e i parenti che ti fanno le visite a tempo contingentato (e che poi, per silenziare i loro sensi di colpa, portano doni)

Che mi sento giallo e mela verde, gaiamente sgrammaticato

Che ho un figlio a distanza che non conosco ma che forse a Natale mi scriverà che va tutto bene lì da lui grazie a me che sono buono e sostenitore

Che mi manca sempre più Traianos Dellas

Che, nella prossima vita, sarò un palafreniere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...