2011 – cosa conservare

Berlusconi che se ne è andato. Il 12 novembre 2011: è una data che scolpirò nel cuore e che insegnerò ai miei figli.

Valerio Schiti e Vega Guerrieri (sì, voglio mettere nome e cognome) che passano il 20 maggio sera con me, seduti su un divano a vedere Sherlock Holmes. Li amo anche per questo.

La mia incoscienza. Totale. E la mia assurda caparbietà. Che mi hanno portato a sorridere da adolescente. Ho strappato la gioia al futuro e ho conquistato i suoi occhi.

I viaggi. Una valigia retta con le sole mie mani. Ma su tutti Valenzia, perché quel viaggio è durato 17 anni.

La primavera araba. Dopo un inverno troppo lungo.

Ross, bellissima, in bianco. Ma soprattutto serena, paciosa, sorridente… e so’ contenta, ché io le spose chissà perché me le immagino tutte isteriche.

La libertà di una moto in Toscana. E un campeggio. E una sagra a ballare, in qualche parte lassù. De’. Boia. E boiade’.

La racchetta in mano e una palla che va dove volevo che andasse. Meglio se dall’altra parte c’è Gigi McEnroe.

Mio fratello, sempre. Che per incontrarlo sono andata ad Istanbul, ci siamo dati appuntamento a Kos, mi ha raggiunto a Siviglia.

Le risate. E’ stato l’anno della mia vita da adulta in cui ho riso di più.

 

Anna Eva Laertici

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...