Confesso che ho peccato in pensieri, parole, opere e minzioni_pagina 37

Confesso

che avete tutti ragione. Nel vostro piccolo

Io intanto mi innamoro dei miei figli fino a sentirli nelle tibie. Nulla di scontato.

Le facce piu’ belle sono queste, avrete 16-17 anni, mazzo di fiori per morto in mano, la leggerezza di sempre

buoni e stanchi, tristi e timorati, strascinati, rituali, smaccati senza essere smarcati, illuminati e immobili. Potete attendere fuori

Salviamo le ciambelle di magro e i mozzarellari, la crema di ceci (anche se fanno ingrassare) e i comuni – ma abbattiamo, cazzo, pro loco e sagre -. Salviamo i dialetti e i frammenti, disunita’ meravigliosa. Piu’ ordito e meno trame per questa bella terra

Giungera’ prima o poi la liberazione dai finti parenti? Dai mezzucci? Dalle ripicchette? Dalle disponibilita’ di circostanza? Giungera’, perché ce l’andremo a prendere.

Odore di barba – anche quando non c’e’ – e sigaro – anche se non ricordo se lo fumi ancora -. Confesso che ti voglio bene, papa’

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...