Il ragazzo del Pony Express

“Bisonte Bisonte, ho ritirato ai Parioli e vado a consegnare al Salario”.
“Bravo Bisonte, mentre vai ritira a viale Liegi, un tagliando, abbonato. Me lo porti a piazza Irnerio.
Anaconda Anaconda, dove sei? ”
” Anaconda Anaconda sta andando all’Eur”.
“Aaaaaanaco’,  non te lo ripeto più, mi devi dare la posizione… “.
E così via, tutta la mattina radio al collo sempre accesa, che il più delle volte non funziona, come una trottola col motorino in giro per la Capitale. E per fortuna che c’è Sua Santità Anaconda che mi strappa un sorriso, mentre accosto per prendere appunti sulla carta raggrinzita dalla pioggia.
In questa allegra fattoria, gli animali non si conoscono, ma si sente solo il loro rantolo. Io sono Bisonte, anzi lo ero. A 2.50 a consegna, che comprende anche il ritiro, più di 12/15 euro in 5 ore non riesco a fare, poi se ci tolgo il costo della benzina, l’usura del mezzo, il freddo e il mal di schiena, al netto mi rimane solo il torpiloquio.
Eppure c’è chi ci campa. Forse sono lento, magari se mi avessero chiamato Ghepardo… Ma il più rapido felino stava già azzannando la sua preda: ha due cuccioli da sfamare e, a 50 anni, non può più scegliere di pisciare in faccia al cacciatore…
Skandiz

Bisonte, Ei fu...
Bisonte, Ei fu…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...