A.I.D.S.

Oggi ho incontrato quel tuo sguardo da bambino invecchiato troppo in fretta e se l’ombra di quel cappello non ti avesse oscurato così forte il viso, ora avrei in mente il ricordo di due occhi che muoiono abbracciati a seicento lire di carità o, forse, di sola e pura speranza che salta la fermata d’una vecchia stazione.

E così il presente ha continuato a scorrer via in armonia con questo tempo che porta la memoria a sbiadirsi su di una scritta di muro dedicata a certi ricordi legati a tanti fili di bestemmia.

Il presente è solo ed è come quel tuo passato che si è infranto su una siringa che porta solo pensieri di morte e alle falde di un abisso che si guarda a testa in su.

Forse tutto è solo ipotesi e forse, tutto, è ancora niente.

 

A.I.D.S.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...