Nell’orecchio dei bisbigliatori

pettegolezzo_

Bisbigliatori, sobillatori, inventori di situazioni. A capannello, nei crocicchi, lungo i corridoi di finto linoleum o, meglio ancora, alle macchinette di merdacaffè degli ufficetti loro.

Parlano, sparlano, straparlano. Se la raccontano. Trasformano. Sporcano, tutto.

Gioco tutto sommato triste, quello del chiacchiericcio. Un giochino fatto così, giusto per gioco, mica per cattiveria, tanto per dire. Un giochino a cui, va detto, lo ammetto, è difficile sottrarsi.

Tra le cose che auguro ai miei figli di riuscire a conservare, assieme alla capacità di mollare tutto in un momento e a quella di saper scordare, c’è questa: non sparlottare.

Sparlottare, un comportamento appreso. A casa, nell’aria, tra la gente. Non ci nasci e non ce l’hai, almeno per un po’.

Poi il virus ti bacia sulla bocca. E sei fottuto.

Simone

Credit: l’immagine è presa da aforisticamente.com

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...