come nelle favole

soffione
 
perdersi
la libertà di perdersi
scegliere
la possibilità di scegliere
(che fatica!)
anche una cosa sola, pure una cosa scema
leggere una pagina sola, ma quella che vuoi tu
giocare per il gusto di giocare
ascoltare musica a caso
un punto sulla mappa
l’universo, come ha detto qualcuno, è in un bicchiere
perché l’universo, alla fine, è fermento
andarti bene per quello che sei. E che non sei
perdersi negli occhio di tuo figlio, di tua figlia
uno strappo
un errore
perdersi in una nuvola, sotto a un platano
e pure tra le luci artificiali di una piscinetta comunale che esala cloro
raccogliersi
ascoltare, già ascoltare
accettare, già accettare
divertirsi, sì divertirsi
osare, sì
anche il piccolo passo, poi il bolero arriverà
(per la foto, greenMe)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...