Il Natale in salita di Silvia C.

Amaro cominciamento del cammino dell’avvento per Silvia C., che poi sarebbe sempre my wife.Lei, si sa, e’ la regina dell’addobbo eppure. Eppure neanche dicembre ha silurato la prima decade che lei m’e’ costretta ad ingollare un doppio amaro.

Prima l’acquisto-sola delle lucine multicolorate dalla cinese – e te lo potevi aspetta’, Sissi -, lucine che hanno smesso di pigolare e ammiccare appena finito di montare l’abete. 

E poi l’onta: la ghirlanda della porta della vicina, che subdolamente ha atteso che la mia signora si esponesse, e’ più grande e, ahime’, financo più bella.Quando Silvia s’e’ resa conto del fatto ha brontolato rancore, sbrodolato ripicca e chiosato con ‘quest’anno non me ne va bene una’. Giuro che era seria. American Psycho e’ stato scritto non a caso.

Annunci

Un pensiero su “Il Natale in salita di Silvia C.

  1. solidarietà. io quest’anno, per svariati motivi, ho abdicato agli addobbi. ho solo una bellissima stella di natale, che però vedo solo io, e delle lucine a forma di stella di ikea, comprate ormai tre anni fa e che restano a corona della libreria e sopra la tenda del terrazzo per tutto l’anno.
    scatenate edo e la sua passione per i disegni, saranno quelli gli addobbi più belli. e non ci sarà ghirlanda della vicina che tenga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...