Post natalizio

Siccome a Natale siamo tutti più buoni, io proseguo nella fortunata scia “odio e maledizioni”.

Ti odio, autista di camion che parcheggi in curva alla fermata dell’autobus, e, date le dimensioni del mezzo, inversamente proporzionali a quelle di cervello e pisello messi insieme, la occupi completamente e mi costringi a scegliere tra salvarmi la vita sul marciapiede, ma perdere il bus, o prendere il bus rischiando la vita sulla strada.

Ti odio, proprietario di Bmw allestimento clochard che passi sfrecciando su piazza Mazzini fregandotene altamente della precedenza (mia, anzi dell’autobus) mentre parli al telefonino. Tanto, anche se la chiami, tua moglie ti risponde mentre sta concedendo le sue grazie a chiunque passi da quelle parti.

Ti odio, conducente della Smart (e, per estensione, vi odio tutti, conducenti delle Smart in quanto tali) che hai preso contromano e a folle velocità passeggiata di Ripetta mentre io ero sempre sull’autobus che marciava nella corretta direzione. Non piangerò la tua pur tardiva (visto come guidi) dipartita, perché sarai stato anche una brava persona, ma un filino testa di fallo.

Odio anche voi, che dell’oscura espressione “area pedonale” non capite il significato. La magia del Natale si spanderà presto su di voi e, in un grande botto di Capodanno (tanto per rimanere in tema di festeggiamenti), vi esploderanno all’unisono tutte le gomme.

Annunci

4 pensieri su “Post natalizio

  1. so di non aver fatto una gaffe con te (ne parlavamo proprio oggi su fb, no?). e ora vado a commentare il tuo, di post.
    sottoscrivendo ogni parola, virgole comprese.

  2. No, no! Non hai fatto una gaffe, anzi, io le odio per davvero le trentenni in Smart! So’ piena di pregiudizi, che restano in piedi anche ora che ce l’ho. Anzi, talmente il pregiudizio è cosa inscalfibile (Einstein diceva “E’ più facile spaccare un atomo che un pregiudizio”) che quando sono nella Smart mi sento un po’ in diritto-dovere d’essere stronza.
    Anziché combattere il binomio smart-stronza, io lo assecondo.

    Salvatemi da me stessa.

    AEL

  3. Sulle trentenni in Smart potrei aprire un dibattito… però qualche volta me la prestano (la Smart) e allora… ti capisco Anna Eva…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...