Natale

E così, sottotraccia, fu in quel Natale trascorso ad Aquisgrana che ti accorgesti  che qualcosa era cambiato. Quando ti ritrovasti a cantare di fronte ai parenti tedeschi, mano sinistra sul pianoforte a coda, la destra al petto, tutto il tuo repertorio di Lieder natalizi tedeschi, tra l’altro con discreto successo. Inclusi, naturalmente, “Oh Tannenbaum” e “Kling glöckchen klingelingeling“.

Tommaso

(e un po’ di tardivo spirito natalizio)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...