La vena poetica mattutina

Tutti  stretti sul sessanta

Alla radio elio canta

L’un con l’altro addosso tuzza

Mentre scappa qualche puzza

Al vicino ognun si regge

E un altro un libro legge

Con i piedi senza scarpe

Il barbone sta da parte

I due posti lì vicino

Restan vuoti…che casino!

Si avvicina porta pia

C’è una strana suoneria

Però ormai manca un’inezia…

Ecco qua piazza Venezia.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...