La vena poetica mattutina

Tutti  stretti sul sessanta

Alla radio elio canta

L’un con l’altro addosso tuzza

Mentre scappa qualche puzza

Al vicino ognun si regge

E un altro un libro legge

Con i piedi senza scarpe

Il barbone sta da parte

I due posti lì vicino

Restan vuoti…che casino!

Si avvicina porta pia

C’è una strana suoneria

Però ormai manca un’inezia…

Ecco qua piazza Venezia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...