Comunione

Don Martino è più agitato dei bambini, li guarda commosso: emozionati, ma limpidi e cristallini, vestiti di bianco splendono dietro l’altare, concentrati, seri, presi dal rito.

I parenti vivono l’evento con apparente interesse, ma vestiti e scarpe troppo stretti. Patiscono la lunghezza della cerimonia, sbuffano, cominciano a cercare l’uscita con lo sguardo.

I fumatori liturgici, ultimi ad entrare, sono già fuori a fare anelli di fumo nervosi e colpevoli.

I padri, veri e presunti, sono accanto alle mogli per l’occasione, più di qualcuno è consapevole di averne un’altra che gli chiederà come è andata la cerimonia e come era vestita la ex.

I bimbi rapiti e partecipi all’evento, le mamme cominciano a cedere. L’attenzione è alle cognate, sicuramente i seni rifatti e, visto che avranno speso una fortuna, potevano pure andare da un buon parrucchiere. I soldi non mancano, vedremo il regalo! Era il caso di indossare quella robba? Evidentemente si sono rifatte anche il culo.

I flash degli zii scattano disordinati e abusivi nel momento topico.

Tutti fuori, saluti, baci, suv lucidi  per l’occasione, con navigatore programmato sino al civico del ristorante.

Aperitivi, antipasti, due primi, due secondi e la torta non è buona per niente!

Regali, confetti, saluti…

Abbiamo fatto il battesimo, le malattie esantematiche, il primo giorno di scuola e oggi la comunione!

 

Bartdixit

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...