2012 – cosa conservare

Un sms che sancisce un inizio. Mandato a migliaia di chilometri di distanza. La mia vita è cambiata grazie a quel gesto: non ho voglia di tornare indietro.

“La neve a Romaaaaaaa! Oddio oddio oddio! Nun sai quanta n’ha fatta!”; le corse, i giochi, le urla del popolo che conquistò il mondo, completamente impazzito in piena epidemia di festosa fanciullezza.

Andrea tra le braccia di Letizia. Mizi, quel giorno ridevo nel cuore, e chissà perché immaginavo i commenti di nonna mentre salivo le scale in ospedale.

L’addio al fumo, ma diciamolo sottovoce, perché quest’anno sono stata brava, però sono cosciente che l’equilibrio è precario e non voglio promettere niente a nessuno. Oh.

Zdeněk Zeman, io sto cor Boemo, sempre

Quella coppia di ragazzi, via WhatsApp, via sms, via Casal De’ Pazzi, via dalla vita che bastona

Gli occhi incollati sulla Idem prima e su Zanardi dopo: sono una splendida Italia

Four more years

I viaggi, questa volta con il tema “nord” sulle labbra. Canali, castelli, freddo, wurstel, salmone, patate.

Le primarie e il profumo di democrazia nei gazebo arrangiati, tra volontari ventenni ed ottuagenari ugualmente assetati di futuro.

La corsa nel parco degli Acquedotti, o in boschi lontani. L’importante è non correre mai da sola.

 
Anna Eva Laertici

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...