Grani

Ogni 365, ogni giro completo mi ritrovo a scrivere tra i caruggi del mio mondino.

Il pitosforo spettinato e ingiallito; un certo rumore di certe foglie che mi convinco si senta solo qui; l’umidita’ muffosa delle tegole e i vecchi golfini; crepe e sassi; l’avena rinsecchita che scrocchia sotto i piedi.

Il piacevole ottundimento dei sensi. Iperdilatati.

Il caffe’ marcio di nonna e le giostre nascoste sotto casa.

Carezza alla nostra casa di pietra e di campagna, Oriolo Romano, miocosmo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...